come far squirtare una donna

Se non squirto non mi diverto

Un’esperienza che non si dimentica facilmente

 

Dare il massimo a letto aiuta a far diventare il sesso soddisfacente.

Lo squirting ha migliorato la mia vita sessuale, fino a qualche anno fa, non riuscivo a vivere così intensamente un rapporto ma da quando mi sono lasciata andare riesco ad entusiasmare anche i miei partner occasionali.

Sono Sonia ed avendo solo 24 anni, credo di avere ancora tanto da scoprire nel sesso e sono consapevole che nelle mie esperienze in questo campo ci sarà modo di godere e far si di riuscire a squirtare senza problemi, ovviamente conta molto anche la bravura di chi avrò con me.

La settimana scorsa per esempio ho avuto un’avventura con Augusto, un uomo di 39 anni che ha dimostrato il suo valore tra le lenzuola, ha saputo confermare infatti ciò che mi aveva detto nella fase conoscitiva che avevamo avuto tramite il web.

Fin da subito gli ho detto che nel sesso amo arrivare al piacere squirtando e ciò non l’ha frenato, anzi si è sentito ancora più preso dalla cosa al punto tale di chiedermi di vederci dopo pochi minuti.

Io gli ho fatto capire che l’incontro ci sarebbe stato perché dalle foto mi è piaceva molto e sapeva come parlarmi, così conoscendoci ancora un po’ ci siamo accordati sul posto e sul giorno per poterci guardare negli occhi.

Quando siamo giunti all’appuntamento era assai palpabile la voglia di voler andare oltre il semplice dialogo e così ci siamo diretti in un albergo dove il tempo di arrivare in stanza ha fatto partire una raffica di baci mozzafiato susseguiti dal veloce spogliarsi di entrambi.

 

Godendo godendo si arriva a squirtare

 

La passione stava così accendendo quel tempo insieme e buttati sul letto stavamo già dando vita a diversi preliminari che infiammavano ancora di più i nostri corpi desiderosi di rendere quel momento insieme qualcosa di altamente erotico.

Le mani di entrambi andavano a far si che l’altro provasse piaceri intensi e ci lasciavamo andare ad ogni tipo di posizione, quella stanza infatti ha provato i nostri corpi in ogni dove.

Si passava dal letto alla scrivania, per poi giocare anche nella vasca, l’atto sessuale andava avanti con noi due che ci dicevamo di tutto e facevamo si da far arrivare le nostre lingue in ogni punto.

Trascorrevano così i minuti ed il mio godimento era sempre maggiore, ero consapevole che non mancava molto al momento in cui avrei potuto manifestare al meglio il piacere che stavo provando e notavo dai suoi occhi che anche lui non vedeva l’ora di vedermi in quel preciso momento.

Augusto continuava a spingermi e dopo poco il momento agognato è arrivato, ero un fiume in piena e lui assisteva felice alla scena ma senza stare fermo, anzi continuava a toccarmi per far si che il mio piacere non si fermasse.

Quando poi sono giunta alla conclusione del mio squirt, il mio corpo era provato da quanto avevamo appena fatto così insieme abbiamo fatto una doccia rilassante che dava ai nostri corpi una tregua che sarebbe stata solo momentanea visto che a breve abbiamo ripreso a darci dentro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *