annunci di trans

Le scelte alla base di cambiare sesso

Indentità sessuale

L’identità di genere è una delle principali componenti alla base della crescita personale e della creazione della propria identità. Al sesso biologico non sempre corrispone il vissuto personale e con i comportamenti caratteristici di una persona. Quando il vissuto e i comportamenti sessuali non corrispondono a quelli tipici del sesso con cui si è nati si viene a creare una disforia di genere. (Sono tanti gli uomini e le donne affascinati dalla personalità dei trans ed è anche per questo che spesso molti ricorrono a tanti annunci da parte di transessuali).

Chi è il transessuale?

Per l’odierna scienza medica, il transessuale soffre di un disturbo psichico che trans annunciviene catalogato nel DSDM come disturbo dell’identità di genere. Il desiderio più grande per una persona transessuale è quello di eliminare questa idiosincrasia tra l’essere in un modo e sentirsi in un altro. Quello che vuole un trans è di cambiare alcuni tratti caratteristici del genere biologico di appartenenza e i dati anagrafici in modo da diventare un’altra persona: quella che dentro di sè sente di essere.

Perché cambiare sesso?

Le scelte alla base di cambiare sesso sono piuttosto semplici e intuitive. Una persona che soffre di disforia di genere si sente letteralmente intrappolata in un corpo che non gli appartiene e che non riconosce come proprio. Può essere una vera e propria tortura dover costantemente convivere sentendosi donna e guardando un uomo allo specchio e lo stesso vale nel caso contrario. La sensazione è quella di sofferenza accoppiata a un senso di emarginazione perché non ci si sente accettati. Ma quello che più di tutto spinge a cambiare sesso è che in prima persona non si accetta il sesso imposto alla nascita.

Come cambiare sesso

Il cambio di sesso richiede in primo luogo una cura ormonale preparatoria che porta già ad assomigliare a un individuo dell’altro sesso. L’operazione principale e quella che porta effettivamente al cambio del sesso è quella della modifica dei genitali. A questa si aggiungono varie operazioni fatte di norma in precedenza, come rifarsi il seno o cambiare alcune caratteristiche del viso. Una volta che si è cambiato sesso si può legalmente anche cambiare i dati anagrafici, modificando nome e genere sessuale. Si tratta, però, di procedimenti che richiedono molto tempo e l’iter burocratico da seguire può essere piuttosto demotivante e avvilente. Ma l’attesa alla fine è ripagata dal potersi finalmente vedere come sempre ci si è sentiti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *